Messaggio

Giuseppe Mazzini, patriota e pensatore europeo

Dopo la catastrofe dei due conflitti mondiali che hanno colpito in particolare l'Europa, il continente ha faticosamente intrapreso un cammino se non di unificazione, almeno di integrazione e superamento delle precedenti ostilità.

Tra le molte organizzazioni che dopo il Secondo dopoguerra sono state create a livello continentale, una cesserà di esistere nel luglio del 2011, ormai superata dall'evoluzione di altre organizzazioni internazionali, prima tra tutte dall'Unione Europea: si tratta dell'Unione europea occidentale (Ueo o, con l'acronimo inglese, Weu).

Nel 1959, sotto gli auspici dell'Ueo, l'Istituto Luce realizzava un filmato dedicato a Giuseppe Mazzini, pensatore scelto tra gli altri per il suo visionario e, per certi versi precorritore, spirito europeo. Certo, in Italia conosciamo Mazzini soprattutto per il suo fondamentale ruolo nelle lotte risorgimentali e per il suo indomito spirito patriottico.

Ma la fama del rivoluzionario genovese non è sconosciuta neppure al di là delle Alpi, nei Paesi nei quali il nome di Mazzini è sinonimo di lotta per l'uguaglianza e la fratellanza dei popoli europei, ciascuno dotato di una propria patria, ma unito nel sentimento del comune destino continentale.

Il filmato che qui proponiamo mette in luce tutti questi aspetti ideali, intersecando il racconto con la biografia di Mazzini, le sue molte battaglie e la sua morte, da clandestino, in un'Italia che si era sì unificata, ma non sotto gli auspici ideali del pensatore genovese.