Messaggio

torna alla home

1855-56. La guerra di Crimea e la fine dell’equilibrio europeo

L’accordo tra le grandi potenze che aveva retto le sorti dell’Europa dal 1814 in poi si spezza sulla questione d’Oriente, dove l’espansionismo russo offre l’occasione a Napoleone III di intraprendere una nuova guerra. In questo contesto si inserisce il disegno diplomatico di Cavour, che punta a inserire il Regno di Sardegna nel gioco delle alleanze tra le potenze d’Europa. Durante la Conferenza di pace di Parigi, Cavour riesce a portare al centro dell’attenzione internazionale la questione italiana.