Messaggio

torna alla home

1820-21. I carbonari

Nel luglio 1820, sulla scia della cosiddetta “rivoluzione di Cadice”, l’ammutinamento degli ufficiali spagnoli che ottiene una Costituzione per la Spagna, anche nel Regno delle Due Sicilie scoppiano i primi moti insurrezionali, organizzati da ufficiali murattiani e dalla Carboneria. Nel marzo 1821 anche il Piemonte è scosso da un moto carbonaro. L’intervento del’Austria, sostenuto dalle grandi potenze, sconfigge i regimi costituzionali. Molti patrioti troveranno scampo all’estero, in Spagna e in Grecia, dove continueranno la lotta contro l’assolutismo.