Messaggio

torna alla home

1876. La rivoluzione parlamentare

Dopo anni di governo pressoché ininterrotto della Destra (la formazione parlamentare erede della tradizione cavouriana), la guida dell’esecutivo passa nelle mani della Sinistra. Il governo Minghetti, infatti, si presenta in Parlamento con un progetto di nazionalizzazione delle ferrovie. Sconfitto, il presidente del consiglio si dimette. Al suo posto viene nominato Agostino Depretis, leader della Sinistra.