Messaggio

torna alla home

1849. La rivoluzione sconfitta

È l’ora, breve, dei democratici, al potere a Roma e in Toscana, da cui i sovrani sono fuggiti. A Venezia resiste la Repubblica. In Piemonte il governo democratico riprende la guerra all’Austria, subendo una rapida sconfitta. Carlo Alberto abdica in favore di Vittorio Emanuele II e va in esilio. A Roma, dove si era proclamata la Repubblica, la difesa di Garibaldi è inutile e la città viene espugnata dai francesi che ripristinano il potere di Pio IX. Anche Brescia e Venezia si devono piegare, dopo un’eroica resistenza, al ritorno degli austriaci.